Google Project Jacquard: così i tessuti diventano smart

di Luca Figini - 3 June 2015
6.2k views

La nuova frontiera del wearable sono i tessuti. Parola di Google che ha varato il Project Jacquard, con cui tutti i drappeggi diventeranno superfici interattive che dialogheranno con smartphone e tablet. E come primo partner di questa nuova iniziativa Big G può vantare nientemeno che Levi Strauss pronta a realizzare vestiti smart su larga scala.

I primi prototipi permettono già di utilizzare gli abiti come estensione dei dispositivi mobili, attivando una serie di funzioni caratteristiche. All'interno dei tessuti si cela una tecnologia avanzata denominata Atap (Advanced Technology and Projects) e che permette di celare all'interno delle fibre alcuni conduttori invisibili all'occhio umano, necessari per interfacciare lo smartphone e il tablet.

L'interazione effettiva arriva passando le dita sui tessuti oppure selezionando appositi tasti virtuali che compaiono sulla trama dei vestiti. Allo stesso modo, i comandi possono comparire su tovaglie, tappeti, moquette, tende e così via.

Vuoi sempre essere aggiornato su Google Project Jacquard: così i tessuti diventano smart?
ISCRIVITI alla nostra newsletter

comments powered by Disqus


Huawei
P9

  • Marshmallow 6.0
  • 12 Megapixel *doppia fotocamera
  • Octa core 2.5 GHz
  • 5.2 pollici
  • SCHEDA TECNICA




NON METTERE - Da Mediacom nuovi tablet PC Windows e Dual-OS

4 July 2017 - Rinnovata la gamma con il processore Intel Z8300.

LEGGI tweet  



Seguici su FaceBook Seguici su Twitter Visita il nostro canale YouTube Seguici su Google Plus Chatta con noi su WeChat